Lettera dalla Presidente 2021: la forza e il ritorno di una Community

E’ con gran piacere che, anche quest’anno, mi siedo davanti al mio computer per abbozzare la sesta lettera di fine anno per Verona Professional Women Networking nella veste di Presidente.


Carissimi soci, sostenitori e amici,


Fra pochi mesi, la nostra associazione festeggerà sei anni di network tramite una solida e vivace Community di donne e professioniste e, mentre chiudiamo un altro anno insieme – il secondo anno ancora in una nuvola di incertezza – colgo questa occassione per riflettere su come il nostro network si è evoluto in questi anni partendo dall’anno appena concluso.


Sono particolarmente fiera di tutto quello che abbiamo raggiunto come associazione nel 2021: 35 eventi, sia in presenza che online, 3 nuovi programmi (VPWN Academy, Innovation Hub, Impatto Sociale)e uno nuovo servizio offerto (revisione CV)e due collaborazioni di “impatto sociale” (Know Your Lemons a settembre e Le.Viss a dicembre): tutto questo in un altro anno macchiato da una pandemia che non ci lascia in pace.

Alla fine dello scorso anno il Direttivo aveva evidenziato che volevamo dare, dare di più ai soci visto che la pandemia ci ha rubato la possibilità di fare networking a quattro occhi. Avevamo detto che dovevamo adattarci alle nuove circostanze e creare valore per i nostri soci. Così abbiamo creato un “kit”, quasi tangibile, per il nostro network: un abbonamento digitale ad una rivista di business, un servizio di revisione CV con una recruiter professionista, una revisione del CV con una madrelingua inglese, un’Academy con workshop formativi, un programma Mentoring, gli incontri organizzati in inglese ed il programma Innovation Hub con sette lezioni di business effettuate da professionisti di vari settori.


E’ superfluo evidenziare il valore economico di questo pacchetto, ma tuttavia si può dire che nel 2021 la nostra associazione ha fatto un investimento nella crescita professionale dei nostri soci.


Perché questo investimento? Perchè in un anno in cui la situazione ha reso difficile il nostro formato classico di networking, cioè creare una Community con uno scambio reciproco di valori, competenze e idee, volevamo che il nostro network continuasse a crescere con noi per poter contribuire ed offrire sempre di più ai nostri soci.


Detto questo, ci sono due momenti particolari che mi vengono in mente se penso al 2021. Entrambi i momenti si sono tenuti a luglio (quindi forse dettati da una sorta di ritrovata normalità e spensieratezza), eravamo in piena estate, l’Italia aveva appena vinto gli Europei ed io (come tanti altri) mi sono vaccinata in un gesto che sembrava l’inizio della fine di questa pandemia.


In ogni caso, a luglio di quest’anno abbiamo organizzato due occasioni di incontro che sono state fondamentali per rafforzare l’idea di una Community:


Il 7 luglio, durante una classica serata estiva in cui il sole splendeva fino a tarda sera e c’era un ambiente di leggerezza, abbiamo organizzato un incontro in presenza per lanciare l’Innovation Hub. Il programma in sé è stato creato per dare visibilità e luce allo spirito innovativo, imprenditoriale e creativo delle donne. Lo scopo dell’incontro era quello di presentare il programma, però all’improvviso abbiamo deciso anche di registrare il “pitch iniziale” di tutte le donne presenti per condividere, e poi archiviare, tutte le idee di questo gruppo visionario. Naturalmente, alcune donne si sono dimostrate timide nel condividere le loro idee, ma alla fine, con supporto e incoraggiamento da parte delle altre socie presenti, tutte hanno avuto il coraggio di proporre e registrare un’idea. E’ stato un bel momento di “Comunità” fra i nostri soci, uno scambio di confidenza, fiducia e lavoro di squadra, uno spirito collaborativo che è continuato e rafforzato durante il programma quando ci siamo trasferiti online per fare sette lezioni di business nell’arco di due mesi.

Poi, il 21 luglio siamo riusciti ad organizzare il primo evento di networking classico in presenza per il 2021 (l’ultimo per noi è stato l’Open Day a Gennaio 2020!). Abbiamo invitato la realtà veronese, Progetto Quid, come protagonista della serata per parlare della moda sostenibile e farci vedere alcuni capi della nuova collezione. Sentire il tintinnio dei bicchieri durante l’aperitivo, l’applauso del gruppo dopo la presentazione di Progetto Quid e le risate fra colleghi e amici è stato emozionante.


Abbiamo fatto tantissime belle cose quest’anno, la maggior parte ancora online, ma abbiamo dato tanto come associazione. E forse abbiamo imparato una cosa importante: che la quantità ed il volume di attività non è importante quanto la qualità del nostro network e le numerose attività non potranno mai sostituire il vero valore di una vera Community.


In alcuni momenti del 2021 noi del direttivo abbiamo avuto delle difficoltà ad organizzare tutto e ad incastrare tutti gli incontri in programma. Quando ci siamo trovate a fine anno, eravamo visibilmente esaurite con la pianificazione di quest’anno e, per quanto fossimo soddisfatte, abbiamo notato una cosa fondamentale che è mancata per la maggior parte dell’anno: una Community di persone unite da un interesse comune che si arricchisce solo quando esiste uno scambio tra associazione e soci. Verona Professional Women Networking è nata così, una Community che unisce le donne professioniste del territorio e vogliamo tornare così qualunque siano le cirostanze.


C’è una citazione famosa dal Presidente John F. Kennedy che dice “ask not what your country can do for you, but what you can do for your country” (Non chiederti cosa il tuo paese può fare per te, chiediti cosa puoi fare tu per il tuo paese) e vorrei pensare di poter applicare la stessa filosofia al nostro network.


Per questo motivo, vi invito ad adottare una mentalità di “Community” per il 2022 ed essere prontissimi per il nuovo anno con le vostre idee, le vostre competenze ed i vostri contributi per arricchire il nostro network sempre in crescita.


Vi aspettiamo all’Open Day 2022, previsto per il 26 gennaio (per ora in presenza), dove presenteremo il ricco programma per il nuovo anno.



100 views0 comments