Lettera dalla Presidente: questo 8 Marzo richiede comprensione, unione e solidarietà

Sarà un messaggio molto breve che voglio lasciarvi: non servono gli auguri o i fiori oggi. Più che mai questo 8 Marzo, abbiamo bisogno di comprensione, unione delle forze e solidarietà.

Ci troviamo di nuovo all’ 8 marzo, una giornata riconosciuta in tutto il mondo come La Giornata Internazionale della Donna. In realtà è una giornata per ricordare chi la lottato per i diritti delle donne, chi ha lottato affrontando sfide sociali, politiche e economiche per farci avere questi diritti.


La resistenza.


È il terzo anno che l’8 Marzo cade in un periodo di incertezza e confusione con tutto il mondo intrappolato nelle conseguenze di una pandemia e una guerra.


Oggi 8 Marzo, in cui dedichiamo un pensiero in più alle donne del mondo, guardate tutte le donne che incrociate nella vostra giornata e sappiate che tutte stanno affrontando qualcosa nella vita. Tutte le donne – professioniste, casalinghe, madri, studentesse – stanno lottando in qualche modo con le conseguenze di un mondo capovolto. Cercate di non giudicare, sapendo che dietro la rabbia e la tristezza, ma anche dietro la felicità ed i sorrisi, ci sono donne che semplicemente stanno provando ad affrontare le circostanze che la loro vita mette davanti.


Abbiate comprensione.


Le donne, in qualsiasi parte del mondo, possono trarre beneficio quando c’è una unione delle forze.


Chiedete ad una donna oggi semplicemente come sta. Chiedete ad una donna come stanno i figli, la famiglia, i parenti. Chiedete ad una donna se vuole prendere un caffè insieme e fare due chiacchiere. Fate un complimento ad una donna. Chiedete ad una donna se ha bisogno di una mano, di supporto, di aiuto.


Quando siamo nella stessa squadra, ci tiriamo su.

L’unione fa la forza.


Chiudo con il messaggio più trasparente.


Nelle ultime settimane, abbiamo tutti un pensiero in più per il popolo ucriano, soprattutto le donne e bambini che stanno cercando un posto sicuro.

Oggi una dedica in più, una solidarietà illimitata, per le donne ucraine che danno un nuovo significato alla parola “resistenza” in questo 8 Marzo.


Solidarietà alle donne ucraine


Il programma di Impatto Sociale di Verona PWN ha deciso di attivarsi in un gesto di solidarietà per l'Ucraina con un supporto concreto. Tramite Casa Ramìa, una realtà veronese, e il Centro Operativo Misto Ucraino Nazione ITA/Verona, vorremmo organizzare una raccolta di beni di prima necessità.

Per chi volesse partecipare alla raccolta, vi chiediamo di contattare direttamente la nostra Vice Presidente e responsabile programma impatto sociale, Michela Ottaviano (michela.ottaviano@veronapwn.com)

Un pensiero a tutte voi oggi

Mary Elizabeth Wieder Presidente, Verona PWN



36 views0 comments